Il pesciolino e il sacchetto di plastica

1.4
(30)

Un pesciolino azzurro e argento stava nuotando beato nel mare…

Era tutto magnifico lì sotto e tutto da scoprire… Ecco le alghe ondeggianti, le meduse variegate che sembravano ombrelli danzanti, ecco un branco di pesciolini guizzanti, ecco un pesce gigante che sembrava diretto proprio verso di lui… che paura!!!
“Ma cos’è quella meraviglia che si muove tra le onde? Vado subito a vedere” Il pesciolino curioso s’infilò dentro quel fiore azzurro trasparente che si gonfiava e si sgonfiava assumendo sempre forme diverse… che meraviglia! Il pesciolino ora si muoveva dentro quel fiore magnifico che non aveva mai visto prima… e danzava con lui… che bello… salire… scendere…
“Ma dov’è l’uscita? Non la vedo… come faccio ad uscire di qui…ma questo non è un fiore… è un sacchetto di plastica…aiuto soffocooooo! Non c’è via d’uscita… mamma aiutami!! Ma dove mi sono infilato, in un labirinto? Povero sciocco che non sono altro, mamma mi aveva raccomandato di non fidarmi delle cose nuove che possono nascondere dei pericoli!!!” “Aiuto!”
Ma nessuno lo sentiva… povero pesciolino, era spacciato… Ma ecco che improvvisamente sbucò un merluzzo, suo compagno di giochi, che capì subito che il suo amichetto era in difficoltà e con i suoi dentini cominciò a mordere il sacchetto di plastica e tanto si adoperò fino a quando il pesciolino uscì da quell’orribile prigione di plastica che gli era sembrato un gioco magnifico…
Per questa volta il nostro pesciolino curioso ce l’aveva fatta, ma domani chissà… Quante insidie nasconde il mare, sembrano fiori meravigliosi ma sono sacchetti di plastica pericolosi!!! Eliminiamoli prima che sia troppo tardi!!! Cerchiamo di limitare l’uso dei sacchetti e quando non ci servono più buttiamoli negli appositi contenitori!!
E soprattutto non buttiamoli in mare, quanti pesci muoiono soffocati!!! 

Rosetta Mascaro

Vota

Il risultato finale sarà dato dalla media dei voti moltiplicata per il loro numero

Risultato parziale 1.4 / 5. 30